Villa Sorra, calendario bloccato per colpa di Modena e San Cesario

Villa_sorra_02-e1492188115662Villa Sorra è una delle più importanti ville storiche del territorio modenese. Il suo inestimabile valore storico ha un rilievo non solo locale grazie alla presenza di una maestosa villa, edifici rustici, una serra, un parco storico, le vie dell’acqua oltre che il più rappresentativo giardino “romantico” dell’Ottocento estens. La tenuta, che conserva ancora oggi il nome dei Sorra, (nobile famiglia che edificò il complesso e ne ebbe la proprietà per oltre due secoli), dal 1972 è di proprietà dei Comuni di Nonantola, Castelfranco Emilia, Modena, e San Cesario sul Panaro. Ebbene, dei quattro comuni solo Nonantola e Castelfranco hanno per il momento rinnovato la convenzione per consentire la promozione, manutenzione ordinaria delle aree verdi e degli edifici oltre che la valorizzazione del complesso storico.  A tutt’oggi però il sindaco di Modena Muzzarelli e il sindaco di San Cesario sul Panaro Gozzoli non hanno ancora sottoscritto la convenzione che riguarda il periodo 2018/2022′.
Un ritardo ingiustificabile secondo i membri del Meetup5 stelle di Nonantola e del  Movimento 5 stelle di Modena e Castelfranco Emilia in quanto ‘il parco con le annesse proprietà è restato chiuso alle manifestazioni culturali per il periodo Pasquale’.
‘Facciamo quindi un appello ai sindaci dei due comuni affinchè rinnovino al più presto la convenzione in modo da poter stilare un calendario di eventi per l’anno 2018 che è già iniziato da un pezzo. E’ un peccato che i sindaci non si siano ancora attivati in quanto l’indotto turistico è una delle risorse che negli ultimi anni a livello nazionale assume dimensioni economiche significative, con ricadute rilevanti sull’economica locale’.
Be Sociable, Share!

Pubblicato il 4 aprile 2018 su Informazione/Stampa. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

Lascia un commento