Manette in Comune

 

Come cittadini siamo veramente indignati dal perdurante silenzio della giunta comunale locale, sui fatti accaduti; tutto questo è davvero inaccettabile.

Le inchieste giudiziarie sugli appalti truccati del ns. Comune  hanno chiamato in causa infatti dirigenti dell’amministrazione.

Eppure ciò non ha determinato nessun dibattito sulle eventuali responsabilità politiche di quest’ ultima.

Anzi, si è preferito far finta di niente, aspettando apaticamente l’esito delle indagini della magistratura, come se questo fosse un tabù.

Un governo cittadino eletto sotto tutela di un nome prestigioso, con promesse elettorali mai eseguite e mai all’altezza delle sfide che ci attendono.

Da anni promesse e proclami ma fatti ZERO.

URLIAMO BASTA! ANDATEVENE!

In risposta ad una politica locale che appare “muta” e incapace di discutere di questi temi che invece sono primari e scottanti, il Movimento 5 stelle chiede e pretende delle risposte esaustive e immediate da chi ricopre ruoli apicali ed è tirato in ballo per fatti inquinanati da Lucia Musti, procuratore aggiunto e dalla Questura di Modena.

Siamo convinti che questo sia stato solo l’inizio  e che ci verranno riservate tante altre soprese.

Ci schieriamo convintamente a fianco della magistratura, contro l’illegalità e per la tutela dei cittadini e della democrazia.

Non resteremo in silenzio aspettando che accada l’irreparabile, quando sarà facile fingersi sdegnati e all’oscuro dei fatti.

Apriamo gli occhi ora.

Non lasciamo ulteriormente depredare il nostro territorio nell’indifferenza generale. Ribelliamoci al malaffare e liberiamo la nostra terra.

Basta con i soli  opuscoli, le rotonde, le feste, l’immagine. Ci vogliono cose concrete, come i tetti per le scuole, l’Ospedale e servizi efficienti.

Movimento 5 stelle.

 

Clicca qui per l’articolo del Resto del Carlino

 

Clicca qui per l’articolo di Modena today

 

Be Sociable, Share!

Pubblicato il 19 luglio 2012, in P.A. con tag , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Lascia un commento